il magazine pubblicitario di  Logo Cremaonline

Attrazioni

Attrazioni

Questo piccolo santuario è stato costruito tra il 1601 e il 1613 dal Consorzio del SS. Sacramento della chiesa della SS. Trinità per accogliere l'affresco miracoloso della Madonna con il Bambino.
Logo attrazione
   
Condividi su:
Questo piccolo santuario è stato costruito tra il 1601 e il 1613 dal Consorzio del SS. Sacramento della chiesa della SS. Trinità per accogliere l'affresco miracoloso della Madonna con il Bambino (attualmente collocata come pala dell'altare ottocentesco) che fu dipinta su un torrione delle mura venete nella prima metà del XVI secolo a protezione della fortificazione stessa.
L'edificio presenta una semplice facciata di gusto cinquecentesco, mentre l'interno è costituito da un'aula unica coperta da volta a botte, terminante con un piccolo presbiterio voltato a padiglione.
E’ Gian Giacomo Barbelli tra il 1641 e il 1643 a conferire grandiosità alla chiesa, realizzandovi uno pregevole ciclo decorativo celebrativo delle storie della Vergine. L'effetto di illusionismo prospettico spettacolare è conseguito grazie ad un complesso sistema compositivo, secondo le più aggiornate teorie del quadraturismo bresciano, che integra architettura reale e architettura dipinta. Nella volta è raffigurata l'Assunzione di Maria, sospinta verso l'alto da un’articolata quadratura popolata da finte statue di profeti ed evangelisti, in un trionfo di angeli musicanti; mentre sopra il presbiterio, un po' appartata, vi è l'Incoronazione di Maria.
Sulle pareti laterali sono raffigurati gli apostoli che si affacciano da una balaustrata in atteggiamenti vari, mentre su lesene e cornicioni l'artista ha dipinto una moltitudine di putti festanti. In controfacciata e sopra la porta laterale sono affrescati L'adorazione dei Magi e Il riposo durante la fuga in Egitto.
A metà della parete destra nel 1834 ha trovato collocazione l’organo realizzato dalla bottega dei fratelli Serassi, celebri maestri organari di Bergamo.