il magazine pubblicitario di  Logo Cremaonline

Spettacolo: SE IL RAZZISMO ENTRA IN CAMPO

Locandina evento
Dettagli
Presso il Teatro San Domenico si terrà lo spettacolo SE IL RAZZISMO ENTRA IN CAMPO.
Gianfelice Facchetti racconta Arpad Weiz, allenatore ebreo di Inter e Bologna a cavallo tra gli anni ’20 e ’30.
Chi è Anna Frank? Cosa c’entra con il calcio? Ricordate la figurina di Anna Frank con la maglia della Roma comparsa un anno fa allo stadio Olimpico in occasione di un derby? Cosa volevano dire quelle figurine? Che i tifosi della Roma sono…ebrei…come fosse un’offesa quando non lo è! Il calcio si scandalizzò per quell’accostamento osceno e assurdo ma lo fece rispondendo con un gesto la cui efficacia fu senz’altro discutibile. Si chiese ai capitani delle squadre di serie A, di leggere qualche riga del diario di Anna Frank pochi attimi prima del calcio d’inizio. A chi potevano interessare? Immaginiamo la scena: i giocatori entrano in campo, si schierano mentre lo speaker legge le formazioni accompagnate da boati, musica e urla. A quel punto in mezzo al rumore, una persona al microfono in mezzo a 30/40000 persone avrebbe dovuto leggere un libro. Con tutta la buona volontà, chi poteva ascoltare? Salviamo l’intenzione ma nei fatti quel gesto non servì a nulla e infatti da quel giorno poco è cambiato. Sui muri della capitale di continuo sono apparse qua e là scritte in cui le frange estreme del tifo si rimpallavano per quale squadra facesse il tifo Anna Frank (è della Roma o della Lazio?) come dire, “ebrei siete voi!”, come fosse un’offesa e non lo è. Niente di nuovo dunque dopo un anno, per di più di recente hanno fatto la loro comparsa anche altri manifesti con sopra scritto, “Napoli, Lazio, Israele, stessi colori, stesse bandiere”, il tutto sempre corredato da svastiche e celtiche. Questo discorso non riguarda solo Roma, è una piaga che non ha confini perché, per esempio, anche a Milano per buona parte della curva dell’Inter, i rossoneri sono appellati ebrei. È difficile capire dove tutto questo sia nato ma abbiamo il dovere di provare a comprendere perché gli stadi ogni tanto diventino contenitori di odio che di volta in volta prende come bersaglio negri, zingari, ebrei. E se tutto questo succede anche nel derby di Tel Aviv tra Hapoel e Maccabi dove gli uni invocano la “Shoah” per gli altri, giustificandola come pura espressione di odio profondo…beh, abbiamo il dovere di provare a ricostruire come siano nate certe contaminazioni pericolose tra sport e ideologia saldate insieme dall’ignoranza.
Lo spettacolo si struttura in due parti. Prima, la proiezione di un documentario di 10 minuti sulla storia di Arpad Weisz, allenatore ebreo di Inter e Bologna a cavallo tra gli anni ’20 e ’30. Seconda, il racconto di ’45 minuti sulle contaminazioni tra calcio e ideologia con una parte finale dedicata a storie di chi ha detto, “no”.
Il progetto è a cura di Gianfelice Facchetti che ne cura regia e racconto.


Biglietti :
Prezzo 5 euro (acquisto ticket online e presso la biglietteria del teatro).
Al mattino lo spettacolo verrà proposto alle scuole, seguito da un momento di dibattito.

https://vivicrema.cremaonline.it:443/Evento/11342/2024-01-23/Crema/Teatro_San_Domenico/Spettacolo_SE_IL_RAZZISMO_ENTRA_IN_CAMPO.html
CONDIVIDI SU:

Locali nelle vicinanze

Comò

Comò

ristorante, pesce, aperitivo, cocktail bar, pranzo di lavoro

Panis

Panis

paninoteca, piadineria, focacceria, pizzeria, asporto

Maia e Tas

Maia e Tas

ristorante, aperitivo, pranzo di lavoro

Circolo Enoteca Da Stelvio

Circolo Enoteca Da Stelvio

enoteca, ristorante

PicNic

PicNic

gastronomia, ristorante, asporto

Vineria Fuoriporta

Vineria Fuoriporta

enoteca, aperitivo, ristorante , pesce, domicilio

Jungle

Jungle

cocktail bar, bar, pranzo di lavoro, ristorante, cucina messicana

Calicantus Délice

Calicantus Délice

pizzeria, bar, aperitivo, pranzo di lavoro, asporto, domicilio

Duomo Cafè

Duomo Cafè

caffè, cocktail bar, aperitivo

Turismo Crema

Crema Utile

Farmacie di turno

Dal 3 al 4 Marzo

Edicole di turno

Domenica 3 Marzo