Caffè letterario: Paola Calvetti racconta vita&musica tra le mura di casa Verdi

Locandina evento
Omaggio al Maestro nel Bicentenario.
Paola Calvetti racconta vita e musica tra le mura di casa Verdi.
Intervista a cura della violoncellista Irene Alzani.
Accompagnamento musicale del coro Marinelli di Crema.

Unica al mondo nel suo genere, la Casa di Riposo Giuseppe Verdi è considerata l'ultimo capolavoro del Maestro di Busseto, che dedicò a questo progetto gli ultimi due anni della sua vita, prima di morire nel 1901. Il Caffé Letterario di Crema ha deciso di celebrare il bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi a modo suo: raccontando quest'ultimo capolavoro. E lo fa attraverso le parole scritte da un'autrice che conosce bene quelle stanze: Paola Calvetti, che presenta il suo libro 'Parlo d'amor con me. Vita e musica tra le mura di casa Verdi' (Mondadori). L'appuntamento è per le 20.45 di lunedì 16 dicembre al teatro San Domenico (ingresso libero). La scrittrice sarà intervistata da Irene Alzani, violoncellista e reduce da un periodo di studio proprio sull'opera di Verdi che l'ha portata alla lettura di documenti originali del maestro. L'accompagnamento musicale è del Coro Marinelli di Crema, guidato dal direttore Mario Marasco e per l'occasione accompagnato al pianoforte da Giulio Oldoni.

La serata è organizzata in collaborazione con la Fondazione San Domenico e l'associazione culturale Circolo Delle Muse di Crema. Anche questa serata eccezionale resa possibile grazie al contributo degli sponsor che sostengono l'attività del sodalizio culturale cittadino: Formazienda, il Fondo paritetico interprofessionale per la formazione continua, Fondazione Popolare di Crema per il territorio, Banca Cremasca, Fapes di Sergnano, Comitato Soci della Coop di Crema, libreria Il Viaggiatore curioso di Crema e Icas di Crema.

Ingresso libero.

CONDIVIDI SU: