Marterock Reloaded

Locandina evento
Sabato 27 settembre si tiene una manifestazione che ha sapore antico ma nuova linfa.
Si intitola, infatti, Marterock reloaded la giornata di musica che è stata organizzata dal sito Sussurrandom con il patrocinio del Comune di Crema, dell’Orientagiovani e la collaborazione del Cisvol e del Piano Giovani. Una giornata che prende il via alle 16.30 presso i chiostri del Sant’Agostino con due set acustici, un cortometraggio e una lettura scenica e si conclude in serata dalle 21.30, sul palco di CremaArena, con un triplo concerto.Ma partiamo dal nome.
Per chi ha una quarantina di anni a Crema Marterock significa un ricordo, una “mitica” manifestazione che si è svolta per una manciata di anni a cavallo tra la fine degli anni ’80 e l’inizio degli anni ’90 e che ha portato sul suo palco, prima al Campo di Marte e poi alla Buca, tutte le band principali della new wave cremasca.
Ed è proprio una band che si è esibita al Marterock più volte a fare da trait-d ’union con questa edizione.
I Chiamata Urgente, tornati trionfalmente lo scorso 6 dicembre sul palco per festeggiare 30 anni di storia, sulla scorta di un disco e del ritrovato entusiasmo chiuderanno la giornata con la loro new wave d’annata. Ma non saranno solo Paolo Alpiani, Carlo Schira, Marco Bertolotti, Marco Giovinetti, Andrea Marchesetti ed Enrico Zaninelli ad animare la serata.
Ad aprire da Sergnano ci saranno i Microclismi, anche loro in qualche modo legati alla storia della Città Giocattolo. Sono, infatti, l’ideale proseguo della band simbolo degli anni ’90 cremaschi: i Clivius. In questo caso sul palco: Giorgio Bianchessi, Damiani Uberti Foppa, Kristian Monti, Daniele Triassi, Claudio Bergonzi e Simone Vigni.E dopo la band simbolo degli anni ’80 e quella degli anni ‘90 non poteva mancare quella che più ha rappresentato il rilancio musicale cremasco degli anni ’00, che festeggia in questa serata l’uscita del nuovo omonimo disco e soprattutto i dieci anni di attività: gli Overdreams. La nuova formazione a 4 è composta: Andrea Spinelli, Stefano Bernardi, Claudio Pedrini e Max CantoniMa come detto la manifestazione prende il via nel pomeriggio. Due set acustici entrambe improntati al divertimento e alla goliardia. Giorg & Saimon, ovvero i cugini demenziali di Sergnano Giorgio e Simone Bianchessi e Pier Solzi & Matteo Manuelli da Soresina.

La giornata sarà completata dalla lettura scenica della riduzione del romanzo ambientato negli anni ’80 del metal cremasco Medalllo, con sul palco Emanuele Mandelli e Dimitri Simonetti e dalla proiezione del cortometraggio di Gabriele Pavesi Metallari mannari a Crema.

CONDIVIDI SU: