Musica: LA SERVA PADRONA

Locandina evento
Dettagli
LA SERVA PADRONA
di GIOVANNI BATTISTA PERGOLESI
Libretto di Gennaro Antonio Federico


Serpina
DOMINIKA ZAMARA (soprano)

Uberto
ALESSANDRO COLOMBO (basso)

Vespone GIANLUCA MANCUSO (attore)
Regia GIANLUCA MANCUSO

Orchestra Quartetto Moody.

al clavicembalo Floriana Iovino
Ospite d’Onore Direttore m° ROBERT W. BUTTS
Organizzata da A.N.L.A.I. (Associazione Nazionale Liuteria Artistica Italiana)
A favore delle Associazioni: CCSVI nella Sclerosi Multipla e Associazione per la Sclerosi Multipla - di Crema.

TRAMA DELL' OPERA:
Uberto ricco attempato, flemmatico e brontolone signore ha al suo servizio la giovane e furba Serpina che, con il suo carattere prepotente, approfitta della bontà del suo padrone. Uberto, per darle una lezione, le dice di voler prendere moglie, allora Serpina gli chiede di sposarla, ma lui, anche se è molto interessato, rifiuta. Per farlo ingelosire Serpina gli dice di aver trovato marito, un certo capitan Tempesta, che realtà è il servo Vespone che ha il ruolo di mimo, travestito da soldato, chiede a Uberto una dote di 4000 scudi. Per non pagarli Uberto si sposa Serpina, la quale da serva diventa padrona.

Ingresso libero.

CONDIVIDI SU: