Prosa: IL MALATO IMMAGINARIO

Locandina evento
Per la stagione di Prosa del Teatro San Domenico, andrà in scena: Il Malato Immaginario di Molière.

Con Gioele Dix, Anna Della Rosa

e con Marco Balbi, Valentina Bartolo, Francesco Brandi, Piero Domenicaccio, Linda Gennari, Pietro Micci, Alessandro Quattro, Francesco Sferrazza Papa
Traduzione Cesare Garboli
Regia Andrée Ruth Shammah
Scene e costumi di Gianmaurizio Fercioni
Luci di Gigi Saccomandi
Musiche di Michele Tadini e Paolo Ciarchi



Nei panni del malato confinato in una sorta di limbo odoroso di unguenti e medicinali, la regista Ruth Shammah ha scelto Gioele Dix, attore in grado di interpretare con intelligenza e ironia, la paura e la solitudine del nostro tempo.


Accanto a lui Anna Della Rosa, nei panni di Tonina capace di amare il padrone secondo i suoi umori e subirne le invettive: la quotidianità tra immaginazione e nevrosi.

Shammah propone un Malato immaginario senza tempo e di tutti i tempi, privo di convenzioni, in tensione continua, costruendo con la parola e la sua densità tragicomica, un doppio livello di angoscia esistenziale e gioco teatrale.

Un omaggio al grande drammaturgo - attore francese per rappresentare le fragilità dell’uomo, la consapevolezza del disagio, del bisogno di difendersi dal mondo esterno e di fuggire le responsabilità dell’esistenza, in una consonanza col presente, con l’irreversibile condizione della perdita di fiducia in se stessi e nei propri simili.

L’impianto scenico è privo di tendaggi, di segnali di benessere borghese e di eleganze barocche. Una stanza di tulle nero, inscatolata in una cornice grigia e dominata dalla rossa poltrona del malato, è il luogo in cui si consuma il vizio maniacale di Argante.



L’opera che è quasi una biografia dell’autore, viene rappresentata per la prima volta a Palais-Royal di Parigi il 10 febbraio 1673. Dopo 7 giorni, Molière, che interpretava Argante, porta a termine la rappresentazione nonostante il suo grave stato di salute e, poche ore dopo, con ancora addosso la polvere del palcoscenico, muore

Biglietti:
POSTO UNICO € 30,00

CONDIVIDI SU: