Pizzighettone 1403: la battaglia dimenticata

Locandina evento
UNA BATTAGLIA DIMENTICATA, UNO SQUARCIO SULLA VITA DEL MEDIOEVO
POTERE, TRADIMENTI, POLITICA, PASSIONI E GUERRE NELLA LOMBARDIA FRA XIV E XV SECOLO
UN SUGGESTIVO PERCORSO DENTRO LE MURA DI UN’ANTICA ROCCAFORTE A LUME DI TORCE E FIACCOLE
UNO SPETTACOLO INTRIGANTE E VIVACE PER RISCOPRIRE LA STORIA
-
Martedì 1 NOVEMBRE (ore 17:00)
PIZZIGHETTONE (Cremona, Lombardia)
CERCHIA MURARIA (Piazza d’Armi)
-
Spettacolo di narrazione storica con visita guidata
Fascia d’età consigliata: adulti (dai 20/25 anni in su)
Svolgimento ANCHE IN CASO DI MALTEMPO (percorso in parte entro AMBIENTI COPERTI)
Contributo: 5 € (prenotazione non richiesta)
-
Info: cellulare 349 2203693, Facebook www.facebook.com/pizzighettone1403, e-mail eventi@tansini.it, Web www.tansini.it/it/pizzighettone-1403-la-battaglia-dimenticata.html
-
Un intreccio di politica, guerra e potere nella Lombardia fra Trecento e Quattrocento. Sarà questo il tema dello spettacolo condotto dallo storico Davide Tansini e organizzato nelle antiche mura di Pizzighettone (Cremona, Lombardia) martedì pomeriggio 1 Novembre 2016 (ore 17:00).
4 Settembre 1403: davanti alle mura della roccaforte pizzighettonese, sulla riva del fiume Adda, si consumò una battaglia sanguinosa in cui culminarono settimane di tumulti, rivolte e sommosse seguite alla morte del primo duca di Milano Gian Galeazzo Visconti (1351-1402).
Gli scontri avevano coinvolto l’intero Cremonese, allora parte del Ducato di Milano. Della situazione avevano cercato di avvantaggiarsi alcuni casati ostili ai Visconti, primi fra tutti quello guelfo dei Cavalcabò, capeggiato da Ugolino (1350 c.a-1406).
Davide Tansini ha ricostruito queste vicende grazie ad accurate ricerche archivistiche e bibliografiche. Per l’occasione le proporrà sotto forma di narrazione storica con visita guidata: uno spettacolo lungo un percorso a tappe, impostato sul modello del teatro di narrazione.
Tansini racconterà come nel Giugno 1403 Cremona si fosse sollevata contro il governo visconteo. Anche a Pizzighettone (strategico caposaldo sede di una guarnigione milanese) la fazione guelfa aveva preso il sopravvento: aveva posto il blocco al Castello visconteo e aveva aperto le porte del borgo ai partigiani dei Cavalcabò.
Un gruppo di ghibellini bergamaschi aveva cercato di portare soccorso al castello assediato. Tuttavia, mentre il contingente orobico era in marcia il presidio aveva capitolato, grazie all’azione di un condottiero al servizio dei Cavalcabò, Cabrino Fondulo (1370-1425).
La roccaforte viscontea era caduta lo stesso giorno in cui i miliziani bergamaschi erano giunti davanti alle mura di Pizzighettone. Vista la situazione, il gruppo aveva tentato di allontanarsi da Pizzighettone, ma in breve tempo era stato bloccato dalle truppe comandate da Cabrino e dallo stesso Ugolino Cavalcabò.
La battaglia fu rapida e cruenta: circondati da ogni parte, i ghibellini bergamaschi furono sopraffatti e centinaia tra loro furono massacrati.
Questo fatto suscitò scalpore anche fra i contemporanei per il sanguinoso epilogo e segnò l’inizio della fortuna di Cabrino Fondulo, uno fra i più spregiudicati capi politici e militari della Lombardia tardomedievale.
Ciononostante, l’episodio bellico fu presto dimenticato, e solo pochi indizi permettono di ricostruirne lo svolgimento e l’importanza per la storia della bassa Lombardia.
La narrazione storica, presentata per la serie “Racconti d’autunno 2016”, si svolgerà nei suggestivi ambienti interni alle mura (Porta Cremona, Rivellino, Casematte, Torre del Guado) illuminati con fiaccole e lanterne.
Non sarà la semplice rievocazione di un fatto lontano nel tempo, ma soprattutto un discorso sull’eredità che quel periodo ha lasciato (a Pizzighettone e non soltanto): aneddoti, cultura, curiosità, economia, società, tradizioni, vita quotidiana. “Pizzighettone 1403: la battaglia dimenticata” proporrà in forma vivace e avvincente il racconto di un passato su cui è fondata la realtà odierna.
-
Note sull’evento – Lo spettacolo di narrazione storica “Pizzighettone 1403: la battaglia dimenticata” è organizzato dal «Gruppo Volontari Mura» di Pizzighettone. L’evento fa parte della serie itinerante «Racconti d’autunno». Lo spettacolo non ha scòpo di lucro. I contributi raccolti dal «Gruppo Volontari Mura» in occasione della manifestazione saranno devoluti al recupero e alla valorizzazione del patrimonio storico-architettonico di Pizzighettone. Davide Tansini opera gratuitamente per la preparazione e la conduzione dell’evento.
-
Davide Tansini (note biografiche) – Studioso di storia (storia del Medioevo, del Rinascimento e dell’Età Moderna, storia locale dell’Emilia-Romagna, della Liguria, della Lombardia, del Piemonte e della Toscana), di architettura fortificata e militare, di toponomastica e di storia della navigazione fluviale, socio dell’«Istituto Italiano dei Castelli», dell’«Istituto per la Storia dell’Arte Lombarda» e della «Deputazione di Storia Patria per le Province Parmensi».
-
Tags: Adda, battaglia, Bergamaschi, Bergamo, Cabrino Fondulo, castelli, castello, Cavalcabò, Crema, Cremasco, Cremona, Cremonese, Cremonesi, cultura, Davide Tansini, Ducato di Milano, economia, eventi, evento, Ghibellini, Gian Galeazzo Visconti, Guelfi, guerra, guerre, Italia, Lodi, Lodigiano, Lombardia, Medioevo, Milano, militare, Nord Italia, Pizzighettone, Pizzighettonese, signoria, signorie, spettacolo, storia, teatro di narrazione, turismo, visita guidata, vita quotidiana, Visconti

CONDIVIDI SU: