PIZZIGHETTONE 1449: INTRIGO AL CASTELLO

Locandina evento
Dettagli
S’intitola “Pizzighettone 1449: intrigo al castello” lo spettacolo in scena nelle mura di Pizzighettone sabato sera 2 novembre.
Ispirata al teatro di narrazione, l’iniziativa è il secondo evento della rassegna «Racconti d’autunno 2019», dedicata alla storia lombarda fra Medioevo ed Età Moderna.
La trama dello spettacolo racconta la congiura ordita nell’estate 1449 dal condottiero e signore di Cremona Francesco Sforza (1401-1466) per impossessarsi della roccaforte sull’Adda.
Percorrendo un itinerario a tappe nelle mura di Pizzighettone (illuminate con torce e fiaccole), la narrazione rievoca lo scenario di questo episodio.
La conquista sforzesca della roccaforte rappresentò un tappa importante per l’avvento al potere di Francesco Sforza e per la storia del Ducato di Milano, nonché una fra le meglio riuscite operazioni di intelligence intraprese dal condottiero.
La ricostruzione del fatto si deve alle ricerche storiche di Davide, che è anche il narratore della serata.
Con stile colloquiale, vivace e ironico il suo racconto descrive antefatti, contesto e retroscena della cospirazione.
Nello svolgimento dello spettacolo compaiono anche i vari protagonisti dell’Italia di metà Quattrocento: la duchessa Bianca Maria Visconti, il consigliere Cicco Simonetta, i condottieri Niccolò, Francesco e Jacopo Piccinino, il papa Niccolò V, il banchiere Cosimo de’ Medici.
Corse al potere, arrivismo, cupidigie, slanci di generosità, passioni, senso del dovere, avidità, timori per un futuro incerto: dalla trama emergono molte somiglianze tra un passato di oltre 500 anni fa e il presente.
Non soltanto biografia e cronistoria, ma anche cultura, curiosità, economia, società e vita quotidiana nella Lombardia rinascimentale.


Conduzione: Davide Tansini
Organizzazione: «GVM»
Biglietto: 5 €
Telefono: 349 2203693

Evento inserito dall'utente Rita Carmen Sbaruffati

https://vivicrema.cremaonline.it:443/Evento/8392/2019-11-02/Pizzighettone/Cerchia_Muraria/PIZZIGHETTONE_1449_INTRIGO_AL_CASTELLO.html
CONDIVIDI SU: