il magazine pubblicitario di  Logo Cremaonline

Spettacolo: NEL TEMPO CHE CI RESTA

Locandina evento
Dettagli
Presso il Teatro San Domenico a Crema si terrà lo Spettacolo NEL TEMPO CHE CI RESTA
Elegia per Giovanni Falcone e Paolo Borsellino
Un cantiere abbandonato a Villagrazia, il luogo dal quale partì Paolo Borsellino per andare incontro alla morte. In questo cantiere un uomo fa rotolare per terra delle arance.
Tra le lamiere appaiono 4 figure che il profumo delle arance ha tolto dalle ombre.
Si chiedono dove sono, qual é la terra in cui si trovano. Si riconoscono.
Sono le anime di Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Paolo Borsellino e Agnese Piraino Leto.
L’uomo che ha lanciato le arance si presenta. É Tommaso Buscetta, il pentito di mafia. Le anime delle due coppie e del pentito, si raccontano in questo cantiere abbandonato.
I personaggi di quest’opera sono cinque e sono tutti morti.
Agnese la moglie di Paolo è stata l’ultima ad andarsene. Per vent’anni aveva cercato inutilmente la verità.
Prima di lei se n’era andato il pentito che aveva fornito le chiavi a Giovanni e Paolo per capire la mafia dall’interno.
Dieci anni prima della sua uscita di scena, nell’arco di due mesi, in quella sciagurata estate del 92, erano stati uccisi Giovanni e Francesca e poi Paolo.
Si ritrovano da morti, in un cantiere abbandonato, tra resti di macerie e lo sfondo del mare, per raccontarsi e raccontarci cosa è successo prima e cosa è accaduto dopo. I morti non serbano rancore, ricordano con precisione, intrecciano fatti, accadimenti, segnali, indizi. Avevano visto e previsto tutto, anche la cattiveria e il tradimento.
La lotta alla mafia, le vittime, i tradimenti, i pensieri, le vicende personali e pubbliche, la trattativa, l’isolamento, le menzogne, il senso di dovere e l’amore si intrecciano in questa ricostruzione di ciò che è accaduto e di ciò che continuerà ad
accadere.
Così i morti ricompongono la mappa devastata di un paese che amavano ma che non accettavano e proprio perché lo amavano e non lo accettavano, cercavano di cambiarlo.
Ed è l’amore che viene fuori da questa scena, malconcio, pieno di polvere e detriti.
Lo spettacolo è frutto di una ricerca di più di due anni sulle figure di Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e Tommaso Buscetta.
Dalle loro biografie emerge la storia della mafia siciliana dal dopoguerra fino agli anni ’90 e la denuncia dell’intreccio tra criminalità organizzata, affari, politica, servizi segreti deviati. Allontanandosi dall’idea di creare un documentario teatrale, lo
spettacolo si presenta piuttosto come un’elegia, un atto d’amore e di gratitudine nei confronti di chi ha dedicato e oggi continua a dedicare la sua vita alla collettività e a una concreta testimonianza di coerenza, etica e giustizia. Il racconto della tragedia
che ha segnato le vite dei due magistrati e delle loro famiglie non dimentica, nello spettacolo, i momenti di luce, di gioia, di ironia: l’amore di Giovanni e Francesca, di Paolo ed Agnese; gli scherzi tra i due amici; la serenità della loro infanzia.


Mascherina ffp2 e Super Green Pass obbligatori

https://vivicrema.cremaonline.it:443/Evento/9664/2022-02-23/Crema/Teatro_San_Domenico/Spettacolo_NEL_TEMPO_CHE_CI_RESTA.html
CONDIVIDI SU:

Locali nelle vicinanze

Pescioletti

Pescioletti

ristorante di pesce

Maia e Tas

Maia e Tas

ristorante, aperitivo, pranzo di lavoro

Circolo Enoteca Da Stelvio

Circolo Enoteca Da Stelvio

enoteca, ristorante

PicNic

PicNic

gastronomia, ristorante, asporto

Vineria Fuoriporta

Vineria Fuoriporta

enoteca, aperitivo, ristorante , pesce, domicilio

Calicantus Délice

Calicantus Délice

pizzeria, bar, aperitivo, pranzo di lavoro, asporto, domicilio

Caffè Fuoriporta

Caffè Fuoriporta

cafè, cocktail bar, aperitivo, asporto

Duomo Cafè

Duomo Cafè

caffè, cocktail bar, aperitivo

G Glace & Food

G Glace & Food

bar, gelateria, cucina, domicilio, asporto

Crema Utile

Farmacie di turno

Dal 25 al 26 Luglio

Edicole di turno

Domenica 28 Luglio