il magazine pubblicitario di  Logo Cremaonline

Rubriche

Rubriche

Art therapy: ritrova il tuo equilibrio con i Mandala

Art therapy: ritrova il tuo equilibrio con i Mandala
Cerchi, intrecci, fiori e forme geometriche, i disegni mandala sono sempre più in voga. Ma di cosa si tratta?
 Il termine" Mandala", è un termine sanscrito che significa “cerchio”. Simbolo spirituale, rappresentante il Cosmo, compare in diverse epoche e in differenti tradizioni religiose, come quelle induista e Buddhista in cui tali disegni circolari, utilizzati a scopo meditativo accanto alla preghiera, rappresentano un mezzo per raggiungere il più alto grado di consapevolezza di sé.
Sulla base degli studi di Carl Gustav Jung, (allievo di Sigmund Freud, padre della psicoanalisi), in cui l’arte di colorare i mandala era utilizzata come tecnica di rilassamento, gli psicologi moderni, hanno stabilito che, questi affascinanti disegni siano la rappresentazione del nostro io, dei nostri sentimenti e dei nostri stati d’animo, in grado di offrire oltre ad un semplice relax creativo, alcuni spunti per poter conoscere meglio  aspetti della nostra personalità. Attraverso questa tecnica infatti, i soggetti possono manifestare tensioni o conflitti interiori, innescando, attraverso la propria creatività il meccanismo di ricerca all’equilibrio che riporterà armonia e ordine nel proprio caos interiore. Una vera e proprio fonte di benessere per la mente umana.
Il significato di ciascun mandala è complesso, ogni colore, forma o simbolo rappresenta un’energia diversa, ed è proprio ricreandola, ridipingendola o semplicemente osservandola che ci mettiamo in contatto con essa. Nonostante la diversità di significato, la logica che sta alla base dei Mandala, è la medesima: creare un legame partendo dal centro con la periferia, ossia metterci in contatto con il nostro io più profondo aprendoci mano a mano agli altri. Concentrandoci sul centro avremo la possibilità di vivere nell’esatto presente, senza essere contaminati da passato e futuro, evitando distrazioni esterne di qualsiasi natura. Così come l’occhio entra nel disegno così anche noi cadremo in noi stessi, travolti da un flusso di serenità e rilassatezza. L’art therapy viene inoltre utilizzata in campo riabilitativo per lenire i danni provocati da Ictus e distrofie.
I tradizionali Mandala, vengono tutt’oggi realizzati dai monaci Tibetani con la sabbia, veri e propri capolavori che vengono distrutti immediatamente dopo il loro utilizzo a dimostrare che nulla dura per sempre. Tuttavia creare capolavori di sabbia non è alla portata di tutti, ma perché rinunciare ai benefici di questa tecnica? Dal Viaggiatore curioso, in via XX settembre a Crema troverete tutto il necessario per avvicinarvi all’art therapy, album e puzzle da colorare. Date sfogo alla creatività, nella peggiore delle ipotesi se non riuscirete a trovare la giusta armonia sarete comunque tornati un po’ bambini con pennarelli e matite colorate.
CONDIVIDI SU:

Gallery